Rimini. Pizzicato alla stazione col cellulare rubato alla turista: a tradirlo l’applicazione

Denunciato in stato di libertà all’A.G. per il reato di ricettazione un tunisino di anni 26 sorpreso in viale Regina Elena dai carabinieri della stazione di Rimini Principale in possesso di un telefono cellulare asportato poche ore prima ai danni di un turista di Bologna. La vittima attraverso l’applicazione specifica per il rintraccio del telefono cellulare aveva fornito indicazioni precise ai militari che lo hanno fermato con il maltolto nascosto sulla persona. Il telefono asportato è stato restituito al legittimo proprietario.

Lascia un commento