Rimini. PROSEGUE L’ATTIVITA’ DI CONTRASTO AI REATI PREDATORI E AL DEGRADO DA PARTE DELLA POLIZIA DI STATO

PROSEGUE L’ATTIVITA’ DI CONTRASTO AI REATI PREDATORI E AL DEGRADO DA PARTE DELLA POLIZIA DI STATO: NUMEROSI CONTROLLI, DROGA SEQUESTRATA E CENTINAIA GLI IDENTIFICATI.

Proseguono, da parte della Polizia di Stato, i controlli finalizzati a prevenire e a contrastare fenomeni di degrado urbano, a verificare l’osservanza da parte di cittadini stranieri del rispetto della vigente normativa inerente l’ingresso e la permanenza sul territorio nazionale, i reati contro la il patrimonio, nonché lo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’attività del personale delle Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine di Bologna e degli equipaggi dei cinofili della Polizia di Stato, coordinati sul territorio dal dr. Cristian Magliarisi, si è concentrata durante gli ultimi giorni soprattutto sul territorio del comune di Santarcangelo, dal quale nei giorni scorsi erano giunte alcune segnalazioni da parte dei residenti e per le quali era già stata avviata un’attenta attività di monitoraggio da parte degli agenti.

Ad essere passate al setaccio dai poliziotti delle Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine di Bologna, infatti, sono state le aree e le zone già segnalate, nonché le aree evidenziate dopo un’analisi del fenomeno da parte del personale della Divisione Anticrimine della Questura.

Importante e decisa è stata la risposta che in termini operativi è stata prontamente fornita dalla Polizia di Stato.

Dalla serata di martedì fino alle prime luci dell’alba, i servizi di controllo del territorio appositamente predisposti dalla Questura, hanno permesso infatti di identificare oltre 400 persone e di controllare ben 180 veicoli nell’ambito dei numerosi posti di controllo allestiti lungo le principali vie di comunicazione di quel comune, al fine di intercettare eventuali veicoli “sospetti”: i controlli hanno permesso di denunciare due persone (per guida senza patente e per violazione delle disposizioni relative alla permanenza sul territorio nazionale) e di segnalare un altro cittadino per consumo di sostanze stupefacenti.

L’attività della Questura di Rimini non ha riguardato solo il comune di Santarcangelo, essendo stati implementati anche i servizi sul territorio del comune di Rimini, soprattutto in quelle aree e zone ove i cittadini con esposti e segnalazioni avevano evidenziato situazioni di illegalità e degrado fra cui, in particolare, l’area di Borgo Marina.

E anche in questo caso il lavoro degli agenti ha permesso il conseguimento di positivi risultati operativi.

La Polizia di Stato, infatti, soltanto nell’ambito dell’attività presso Borgo Marina, ha arrestato 2 persone (per reati connessi con gli stupefacenti), ha denunciato ben 10 persone (per violazione delle disposizioni in tema di ingresso e permanenza sul territorio nazionale e per ricettazione) oltre ad aver sequestrato diverse dosi di sostanza stupefacente, identificato 190 persone, e sanzionato amministrativamente un ubriaco molesto.

L’attività della Questura non ha tralasciato i parchi e le aree verdi della città, al fine di contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e consentire a cittadini e turisti di usufruire degli spazi attrezzati della città durante le belle giornate primaverili.

Oltre all’ordinaria attività di prevenzione posta in essere presso i vari parchi cittadini con le Volanti, l’attività espletata presso il Parco Marecchia, grazie al fiuto del cane del reparto cinofili di Bologna, ha invece consentito ai poliziotti -che hanno identificato decine di soggetti – di rinvenire, nascosta in pacchetto occultata tra i cespugli una scatola contenente circa 100 grammi di sostanza stupefacente, pronta per essere rivenduta.

Le attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e al controllo della sussistenza dei presupposti per la permanenza sul territorio nazionale da parte degli stranieri proseguirà anche nelle prossime giornate con l’ausilio delle unità cinofile della Polizia di Stato e dei Reparti Prevenzione Crimine.