Romagna. La Regione contraria a ulteriore riduzione della pesca in Adriatico

La Regione Emilia Romagna si è detta contraria a quanto venuto avanti dalla Commissione europea, ovvero alla proprosta di ridurre ancora la pesca nell’Adriatico, per una percentuale che si aggira poco sopra al 15 per cento. La richiesta è piuttosto che al largo delle costa si possa ricominciare la pesca al tonno rosso. In questi ultimi anni infatti la presenza del tonno rosso è notevolmente aumentata in Adriatico, una proliferazione che sta avendo pesanti impatti sui piccoli pelagici come alici e sarde e altre specie di cui il tonno è vorace.

Lascia un commento