Saludecio. Faina appesa, messaggio in codice?

Indagini serrate da parte dei carabinieri Forestali e dai militari della compagnia di Riccione, che stanno cercando di far luce sulla faina avvelenata e impiccata lunedì mattina a Saludecio. Insieme alla carcassa dell’animale, gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto anche un biglietto, con una minaccia “Il prossimo avrà due gambe”. Una vendetta tra privati? Uno scherzo? O forse un messaggio in codice? Gli inquirenti stanno indagando anche negli ambienti del bracconaggio. Non sarebbe infatti la prima volta che i cacciatori di frodo ricorrono all’esposizione di animali morti in pubblico per mandare messaggi ben precisi persino alla stessa Forestale. In fase di acquisizione i filmati delle telecamere di sorveglianza insieme all’analisi dei cellulari agganciati nella zona. L’Arma ha lanciato un appello, chiedendo ad eventuali testimoni di farsi avanti per aiutare gli inquirenti.