Saludecio. Pestato a sangue in spedizione punitiva: coinvolto residente a Saludecio domiciliato a San Marino

Pestato a sangue nel centro di Sassofeltrio: il Gip di Urbino ha emesso tre misure cautelari – due arresti domiciliari e un obbligo di firma – nei confronti di tre giovani stranieri gravitanti su Sassofeltrio, tutti accusati di estorsione, lesioni personali e porto abusivo di arma da taglio. Si tratta di un trentenne moldavo, residente a Saludecio e domiciliato a San Marino; di un 32enne rumeno residente a Sassofeltrio e di un 19enne nato a Rimini ma residente a Sassofeltrio. L’indagine è partita dopo la denuncia presentata da un 40enne di Sassofeltrio, oggetto di una spedizione punitiva con pugni, calci e sotto la minaccia di un coltello.