Salvini smaschera Conte: “Ha avuto un mandato per affossare il Paese”

L’auspicio di Matteo Salvini è che il presidente della Repubblica Sergio Mattarella non resti a guardare il drammatico arretramento che sta caratterizzando il nostro Paese, anche perché c’è un sospetto piuttosto inquietante: “Qui non siamo solo di fronte a incapacità. C’è malafede. Qualcuno potrebbe voler danneggiare volontariamente l’Italia“. Un’ipotesi che vedrebbe i nostri competitors – dai tedeschi ai cinesi – approfittare della crisi delle nostre imprese e del nostro turismo. Si tratta di una durissima accusa nei confronti del governo giallorosso, che secondo il leader della Lega sta facendo il male dell’Italia: a suo giudizio anche solo l’annuncio di ipotetiche ulteriori chiusure potrebbe provocare danni devastanti all’economia. “È stata perfino bocciata la proposta della Lega di assegnare solo a prodotti made in Italy i bonus per l’acquisto di prodotti in negozio. È un governo nemico delle imprese italiane e che avvantaggia quelle straniere a partire dalle cinesi“, ha aggiunto.

L’ex ministro dell’Interno non ha usato giri di parole per descrivere l’esecutivo Conte bis, che ogni giorno deve fare i conti con ultimatum, litigi e frecciatine: “È evidente che non sono in grado di gestire la ricostruzione. Un governo che litiga anche sul calcio e sul calcetto, ma tiene chiuse scuole e asili, è un governo pericoloso“. Il rischio è che possano saltare le elezioni Regionali, qualora dovessere verificarsi una preoccupante risalita del numero dei contagi, ma è uno scenario che il segretario federale del Carroccio non vuole neanche immaginare: “No. No. Non esageriamo. Già c’è una democrazia sospesa e un governo che non ha la maggioranza in Senato“.

“Centrodestra pronto a governare”

Nell’intervista rilasciata a La Verità, Salvini ha fatto sapere di non escludere la possibilità delle presenza – all’interno della maggioranza – di qualcuno che si stia rendendo conto che così non si può andare avanti: “Il governo cadrà per volontà degli italiani. Faranno loro quello che la politica per ora non può fare. Sarà la situazione sociale ed economica delle prossime settimane a suggerire all’esecutivo di farsi da parte“. Effettivamente il quadro è allarmante, con le misure economiche bocciate da Confindustria, Confcommercio, Confartigianato, Federalberghi e Coldiretti. L’ex vicepremier ha però fatto una promessa chiarissima: il centrodestra non solo è unito, ma è anche pronto per tornare alla guida del Paese. “Il fatto che abbiamo presentato candidati e squadre comuni in tutte le Regioni, a differenza di Pd e M5s, è significativo. Le elezioni Regionali saranno importanti“, ha dichiarato. Ed è certo che la Lega sarà il primo partito in tutte le Regioni dove si voterà.

Infine il leghista si è scagliato duramente contro la volontà del governo di smantellare i decreti Sicurezza, soprattutto per quanto riguarda la possibilità di oltraggiare e aggredire i pubblici ufficiali: con i dl in questione era stata esclusa la tenuità del fatto per chi aggredisce un poliziotto, ma il governo vorrebbe reinserirla. “È il frutto di una mentalità vecchia e sbagliata. Che lo porti avanti una signora che ha fatto il prefetto, come il ministro Luciana Lamorgese, è davvero inqualificabile“, ha concluso.



Fonte originale: Leggi ora la fonte