San Clemente. ATTI DI VANDALISMO E DI SFREGIO ALLE TOMBE DEL CIMITERO DI SANT’ANDREA IN CASALE

DICHIARAZIONE DELLA SINDACA, MIRNA CECCHINI

Leggo oggi sulla stampa locale l’intervento, più che comprensibile considerata la delicata situazione di cui la signora Valeria (Bafet) ha fornito nei giorni scorsi i dettagli attraverso un post pubblicato su Facebook, nel quale si dà conto dell’ennesimo atto di sfregio ai danni delle tombe dei propri cari.

Come ho già avuto modo di comunicare personalmente all’interessata nel corso di una mia telefonata, l’Amministrazione si è fatta sempre carico delle segnalazioni ricevute riferendosi puntalmente alle forze dell’ordine.

Ho inoltre fatto presente che sarà mia cura valutare, in accordo con le Autorità preposte, tutte le possibili azioni di prevenzione e controllo affinché all’interno del cimitero di Sant’Andrea in Casale venga garantita la piena e totale preservazione dell’area.

Tra le soluzioni adottabili e a prescindere da ragioni esclusivamente economiche si sta considerando anche l’installazione di alcune telecamere per la videosorveglianza, la cui collocazione deve comunque essere autorizzata rispettando un preciso iter amministrativo a tutela della privacy degli utenti.

Dico questo per fornire una più chiara visione dei fatti e ribadire la volontà del Comune ad intervenire in maniera risolutiva.

 

 

foto generica e d’archivio