San Clemente. Ca’ Bacchino, al via i lavori di rifacimento e potenziamento della condotta idrica

Ca’ Bacchino, al via i lavori di rifacimento         e potenziamento della condotta idrica

 

 

Parte dell’acquedotto di Via Ca’ Bacchino sarà rifatto e potenziato.

 

Il Comune di San Clemente, dopo aver più volte sollecitato il Gruppo Hera quale titolare del Servizio idrico integrato, ha finalmente raggiunto un accordo – grazie all’intervento diretto della Sindaca Mirna Cecchini – utile al rilascio del nulla osta (la firma dell’autorizzazione porta la data del 13 febbraio scorso) all’apertura del cantiere per la posa della nuova condotta.

 

Impianto che andrà a sostituire l’attuale, ormai non più efficiente, su un tratto di quasi 250 metri.

 

Il completamento dei lavori da parte di Hera è previsto in 5 settimane.

 

Le opere, il cui avvio è fissato agli inizi di marzo, riguardano una porzione della conduttura, obsoleta e soggetta a ripetute rotture – con grave disagio per i residenti allarmati spesso dall’improvvisa mancanza d’acqua – compresa tra la Via Trado e collocata, a salire, lungo i primi 250 metri della Via Ca’ Bacchino.

 

La strada non verrà chiusa alla circolazione ma sarà istituito il senso unico alternato.

 

Il costo degli interventi è stimato in 40.000 euro.

 

“Quando un’istanza, più che legittima, arriva all’attenzione degli uffici comunali questa istanza non può che essere accolta e sostenuta in pieno. Il nostro compito – spiega la Sindaca, Mirna Cecchini – è quello di prestare la massima

 

 

 

attenzione e condivisione alle urgenze che si evidenziano sul territorio nell’interesse di ogni singola comunità. Agire il più rapidamente possibile; riducendo al minimo i tempi d’istruttoria così da individuare soluzioni efficaci, efficienti e durature. Ancora di più, voglio sottolinearlo, se la richiesta d’intervento viene motivata senza concedere spazio a inutili toni polemici e non si traduce in ‘facile’ oggetto di contrapposizione”.