San Clemente. CELEBRATA UNIONE CIVILE TRA BERNHARD HIDEN – CLAUDIO TOMEI

Il messaggio della Sindaca, Mirna Cecchini

Non è facile tramutare la forza di un amore in parole non banali.

Non è semplice perché la bellezza, la felicità e l’intensità che l’accompagnano sono fatte di mille sfumature, di momenti unici, di emozioni che, forse, possiamo solo intuire.

Voglio però provarci lo stesso. Voglio assimilare e fare mie, con un pizzico di pura presunzione, le sensazioni provate; diventarne, seppur per pochi istanti, parte integrante.

Voglio sorridere insieme a voi. Entusiasmarmi accanto a voi.

La profondità e l’unicità dei sentimenti non sono, dunque, sole peculiarità che attengono a chi sta vivendo un giorno importante come questo.

La sensibilità, che io credo ancora contraddistingua l’essenza delle persone, va mostrata e condivisa.

Va partecipata con pienezza e slancio autentici.

Potrei parlare di diritti, doveri, impegni e promesse. Ma non lo farò. Potrei limitarmi a qualche enunciazione o frasi fin troppo rituali. Ma non seguirò neppure tale direzione.

Di contro, ho scelto invece di salutarvi e augurarvi ogni traguardo possibile, di raggiungere sempre l’apice di ogni scelta, anche la più dura e stremante, leggendo alcuni brevi versi della poetessa Alda Merini.

“C’è un posto nel mondo dove il cuore batte forte, dove rimani senza fiato per quanta emozione provi; dove il tempo si ferma e non hai più l’età. Quel posto è tra le tue braccia in cui non invecchia il cuore, mentre la mente non smette mai di sognare.”