San Clemente. Mamma e figlio travolti e uccisi in A14: pm chiede un anno per l’investitore

Un anno di reclusione da “scontare” alla concessione del rito abbreviato da parte del Gup. È la pena chiesta ieri mattina dal pubblico ministero per un 45enne di Corato (Bari), accusato di omicidio stradale plurimo per aver causato il tragico incidente costato la vita il 6 aprile del 2019 a Milto Koci, 56 anni, e alla madre, Sanda Koci, di 82, cittadini albanesi da tempo residenti a San Clemente.