San Clemente. Scala: “Mutui vigenti: un vero e proprio macigno sulle spalle delle nuove generazioni”

San Clemente. Dall’apposita pagina del sito del Ministero dell’Interno, alla data del 28 marzo 2018, risultano, a carico del comune, mutui (non aggiornati) per un totale di circa 3 milioni e 500 mila euro. A fronte della mancata comunicazione dei dati finanziari degli ultimi 8 anni e dei vari prestiti stipulati dal 2010 ad oggi, il consigliere comunale di minoranza, Alfonso Scala, ha presentato un’interpellanza per richiedere la pubblicazione di tutti i mutui vigenti, con a fianco le relative finalità, destinazioni e piani d’ammortamento. Se, a parole, sono tutti bravi ad amministrare, quando si fanno parlare i fatti ed i numeri, invece, la situazione è ben diversa. Nonostante gli ingenti oneri di urbanizzazione incassati nei “tempi d’oro”, infatti, tanti sono stati, nell’ultimo decennio, gli aumenti delle tariffe dei servizi e le scelte di ricorrere a prestiti a carico dei cittadini (cose che, di solito, viaggiano di pari passo) per finanziare progetti comunali spesso discutibili. Non ci sarà da stupirsi, conclude Scala, se, alle amministrative del 2019, ci ritroveremo, pur entro i limiti di bilancio consentiti, un comune fortemente indebitato per i prossimi 30-40 anni.

 

 

 

 

IL CONSIGLIERE COMUNALE

DELLA LISTA CIVICA SAN CLEMENTE

(Alfonso SCALA)