San Clemente. SCOVATO UN “MAGAZZINO ESPLOSIVO” A SAN CLEMENTE

SCOVATO UN “MAGAZZINO ESPLOSIVO” A SAN CLEMENTE:

UN ARRESTO DEI CARABINIERI

 

Nel tardo pomeriggio di ieri 12 settembre, i Carabinieri della Stazione di Saludecio, unitamente a quelli della Stazione Carabinieri di Montescudo Monte Colombo nell’’ambito di una serie di servizi straordinari di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione dei reati in genere, hanno sottoposto a controllo un magazzino di proprietà di una vecchia conoscenza delle FF.OO., B.G. classe ’69, antiquario, pregiudicato, scoprendo una vero e proprio “museo di guerra” situato nel tranquillo cuore della Valconca.

L’uomo, infatti, per motivi su cui gli investigatori stanno ora svolgendo attenti approfondimenti ed ulteriori indagini, è stato trovato in possesso di 3 proiettili da guerra e 43 bossoli di vario calibro risalenti all’ultimo conflitto mondiale, nonchè 7 katana, 1 spada e una balestra .

Una pericolosissima “collezione” di armamento storico, quella detenuta dall’uomo che ha provato così a giustificare il possesso di quelle armi. Le sue inverosimili giustificazioni, però, non sono bastate ad evitare l’arresto e così sono scattate le manette con l’accusa di detenzione illecita ed omessa denuncia di munizioni da guerra (art.2 L 895/67 in relazione all.art.10 L.497/1974, art.697 c.p.), omessa denuncia di materie esplodenti (art.697 c.p.).