San Clemente. Serata finale del Concorso di poesia dialettale Giustiniano Villa

Una serata dedicata alla poesia sabato 3 giugno alle 20.30 presso il teatro comunale “G. Villa”, via Tavoleto 69 a Sant’Andrea in Casale, con la premiazione del Concorso di poesia dialettale e zirudela romagnola, giunto alla XXV edizione, dedicato al poeta sanclementese Giustiniano Villa che con le sue zirudele ha raccontato la Romagna nelle sue caratteristiche umane e sociali più peculiari.

 

E’ un’edizione importante del concorso. Sono state infatti presentate ben 41 poesie e 23 zirudele. Anno zero per la sezione dantesca che ha raccolto un discreto successo tra i poeti con zirudele a tema dantesco davvero argute e mai banali.

 

Tra le poesie ha vinto la bellariese Marcella Gasperoni con E po da es precedendo il forlivese poeta di lungo corso Marino Monti con Ombar ad paròl e al terzo posto la lughese Lucia Baldini con Seiza rispir.

Tra le zirudele ha vinto Francesco “Checco” Guidi (nella foto, presso Asset Banca, San Marino) con E masagg, ironico ricordo di nuove abitudini.

Tra le zirudele dantesche altro importante poeta romagnolo a prevalere, Franco Ponseggi da Bagnacavallo, che si aggiudica la sezione dantesca e il relativo premio costituito da un’artistica Ceramica offerta dal Centro Dantesco San Gregorio in Conca.

 

Alla serata parteciperanno anche le classi di quinta elementare delle scuole di Sant’Andrea in Casale e San Clemente. I bambini presenteranno le poesie realizzate durante il laboratorio condotto da Francesca Airaudo e Giorgia Penzo.

 

Al termine della premiazione sarà offerto un rinfresco dal Comune di San Clemente.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Lascia un commento