San Giovanni. APPROVATO IN CONSIGLIO COMUNALE IL PIANO SOCIO SANITARIO DISTRETTUALE

APPROVATO IN CONSIGLIO COMUNALE IL PIANO SOCIO SANITARIO DISTRETTUALE
Tante le novità per San Giovanni in Marignano

Lo scorso Giovedì 30 Agosto il Consiglio Comunale di San Giovanni in Marignano ha approvato il Piano di Zona per la salute ed il benessere sociale del Distretto di Riccione. Si tratta dello strumento attraverso il quale i Comuni associati in ambito distrettuale, definiscono la programmazione dei servizi sociali, sanitari e socio-sanitari integrati.
Il Piano di Zona è stato creato sulla base del documento approvato dall’Assemblea legislativa Regionale con delibera n. 120 del 12 luglio 2017 ed è a valenza triennale e prevede un’articolazione in Programmi Attuativi Annuali.
Il documento è frutto di un percorso ampio e articolato, che ha coinvolto Enti locali e Azienda Sanitaria, Terzo Settore, Associazionismo e Organizzazioni Sindacali, insieme alle Amministrazioni Comunali.
Si è lavorato per la creazione di nuovi strumenti per fornire servizi sempre più integrati e vicini ai cittadini, definendo gli elementi necessari ad affrontare i nuovi bisogni e le profonde trasformazioni in atto nella società, scommettendo sull’integrazione tra sanità e sociale.
Il Piano prevede 89 “Schede di intervento” che definiscono le azioni da realizzare e attraverso le quali rispondere alle esigenze e ai bisogni dei cittadini a livello socio-sanitario. Esse riguardano progetti, servizi ed attività distrettuali, Comunali, dell’Azienda Sanitaria Locale, del Terzo Settore e della Scuola.
Tratto comune è la presenza di équipe multi-professionali chiamate a lavorare insieme, a prendere in carico e a rispondere con servizi unificati e progetti condivisi.
Viene confermata la governance pubblica, a partire dalla programmazione, al fine di garantire l’equità nell’accesso dei servizi ed il controllo dei livelli di qualità.
Obbiettivi fondamentali sono la lotta all’esclusione, alla fragilità e alla povertà e il sostegno alla domiciliarità. Forte è l’impegno per la riduzione delle diseguaglianze, la promozione della salute e dell’autonomia delle persone, la qualificazione dei servizi, l’erogazione di prestazioni più vicine al domicilio. Fondamentale sarà anche il lavoro di monitoraggio, sia a livello distrettuale, che regionale rispetto alla capacità dei servizi, dei progetti e delle attività svolte di rispondere alle esigenze dei cittadini a cui sono rivolti.

“Si tratta di un Piano – sottolineano il Sindaco Morelli e l’Assessore ai Servizi Sociali Bertuccioli- che rivisita completamente la lettura e la conseguente risposta ai bisogni prioritari dei cittadini, una scommessa importante per rispondere a sfide sociali e sanitarie complesse e che richiede un sistema più che mai solido, forte di competenze e motivazione, che rimanga costantemente aperto all’ascolto delle esigenze e ai bisogni dei cittadini e che si faccia responsabile di un controllo serio ed approfondito dell’efficacia delle proposte. I progetti e le attività individuate sono il frutto di un lavoro di rete di tante realtà istituzionali, multi-professionali e civili, che si aprono al territorio di tutti e 13 i Comuni che fanno parte del Distretto di Riccione. Nel Comune di San Giovanni in Marignano, degno di nota è la conferma di due importanti progetti. Il primo è attivo nel campo della disabilità, con l’Associazione Davide Pacassoni come capofila, e vede aumentare le attività ludico, ricreative, sportive e di tempo libero a favore dei bambini, ragazzi e adulti con disabilità, lavorando anche su potenziali inserimenti lavorativi. Il secondo è a favore della socialità nella terza età e di persone in stato di fragilità a cura di Centro Sociale – Cooperativa Casa del Lavoratore, che vanta 750 iscritti.
Molto interessante è l’introduzione di due importanti novità, in sinergia con il Comune di Cattolica: esperienze innovative di Housing Sociale e progetti di invecchiamento attivo localizzati nel Centro Ricreativo “L’Amicizia”. Inoltre, l’Istituto Comprensivo di San Giovanni in Marignano è capofila di un progetto scolastico, in collaborazione con gli Istituti Comprensivi di Misano, Mondaino e Morciano, con il progetto ‘Scuola a 360°’.
L’investimento economico ed umano del nuovo Piano è degno di nota e merita decisamente di essere valorizzato a tutti i livelli. Per questo motivo, come Amministrazione, abbiamo pensato di programmare per l’autunno-inverno un incontro pubblico, una novità importante per il nostro territorio, utile a creare la maggiore prossimità informativa possibile ai cittadini, accompagnata da un lavoro degli uffici dei Servizi Sociali comunali sulla redazione di una “Carta dei Servizi” aggiornata al nuovo Piano. L’obiettivo è quello di avvicinare il più possibile le persone alla conoscenza dei progetti attivi e ai servizi del Distretto, raccogliendo anche eventuali riflessioni utili nella continua messa al lavoro a favore dei cittadini a cui ci si rivolge”.