San Giovanni. Arriva il ratto di Proserpina: evento da non perdere sabato

TRENT’ANNI STREGHE PRESENTA “IL RATTO DI PROSERPINA”
La scultura in ceramica realizzata da Andrea Desimoni in collaborazione con Comune e Pro Loco, verrà ufficialmente consegnata alla città sabato 8 settembre

Il progetto “Trent’Anni Streghe”, come già annunciato, non si è concluso con “La Notte delle Streghe” dello scorso giugno: da Settembre a Dicembre sono infatti in programma diversi eventi culturali e teatrali, che culmineranno, nel mese di dicembre, con la presentazione del libro sulla principale manifestazione marignanese.

Sabato 8 Settembre verrà presentata alla città la statua che raffigura “Il Ratto di Prosperpina”, realizzata durante “La Notte delle Streghe” presso il Locus Locorum a cura di Pro Loco San Giovanni in Marignano con la collaborazione del Comune. La statua ideata e realizzata dal ceramista Andrea Desimoni, ha visto il contributo operativo delle persone intervenute alla manifestazione e la spettacolare presentazione con l’apertura del forno nella serata di sabato 23. La scultura è stata in questi mesi ultimata e preparata per la sua collocazione definitiva, la Sede Comunale, in modo che tutta la cittadinanza possa ammirarla.

Sabato 8 settembre è dunque in programma, alle ore 18.00 presso la Sala del Consiglio, la presentazione del progetto, nonché del mito “Il Ratto di Proserpina”, alla presenza dell’Amministrazione comunale e dell’Associazione Pro Loco, grazie alla partecipazione del filosofo Loris Falconi e del ceramista raku Andrea Desimoni. A seguire, un aperitivo offerto da Fattoria Poggio San Martino.

LORIS FALCONI nasce a Rimini nel 1981. Dopo aver conseguito nel 2005 la Laurea in Filosofia, ottiene un Master in Counseling Filosofico, diventando così Counselor affiliato alla SICoF (Società Italiana Counseling Filosofico). A partire dal 2008 inizia a dare vita ad una serie di eventi culturali in collaborazione con enti pubblici e privati, tra cui “Caffè Filosofici”, “Miti sotto le Stelle”, “Raccontami un Mito”, “Escursioni Filosofiche”. Nel 2013, dopo aver frequentato il Corso di Ipnosi Costruttivista presso l’AERF (Associazione Europea per la Ricerca e la Formazione), consegue il diploma di Ipnologo/Ipnotista, iniziando così ad esercitare la libera professione. Allo stesso tempo elabora gli originali percorsi di risveglio esistenziale “Ritornare a Sé” e “Giocare col Possibile”, fondati su Ipnosi e Immaginazione Attiva.
Da allora tiene corsi, seminari, presentazioni e conferenze sia in Romagna che nel resto d’Italia, concentrandosi in particolare sull’innovativo ambito della “Mito-Terapia”. Nel 2017 fonda a Rimini l’Associazione Culturale “Dispaccio Filosofico”. Dal 2018 è socio e docente di “Pragma. Società Professionisti Pratiche Filosofiche” di Milano.

ANDREA DESIMONI ha studiato presso l’ Istituto D’arte F. Mengaroni di Pesaro, dove ha conseguito il diploma di Maestro d’arte. Il suo percorso formativo inizia da autodidatta, utilizzando vari materiali come polistirolo, ferro, espanso, spaziando dalla pittura alla scultura. Si avvicina alla ceramica, frequentando nel 2001 un corso sulla tecnica Raku, tenuto da quello che poi diventerà il suo maestro Marcello Pucci. Ne rimane affascinato a si specializza diventando un divulgatore di questa antichissima tecnica giapponese, reinterpretandola in chiave molto personale e moderna. Ad oggi è Membro consigliere dell’Associazione Amici della ceramica di Pesaro e Docente di Ceramica Raku presso l’Università dell’età libera di Pesaro presso la quale tiene i suoi corsi dall’anno accademico 2008.

“Siamo molto orgogliosi” afferma l’Amministrazione Morelli “che una scultura di questo tipo entri a far parte del patrimonio marignanese, e che dal prossimo lunedì tutti i cittadini che si recheranno presso gli uffici comunali la potranno ammirare, conoscerne la storia, ma anche continuare a vedere i segni de “La Notte delle Streghe” per tutto questo lungo anno di eventi. In questi giorni siamo al lavoro con grande entusiasmo sul libro della manifestazione ed è sorprendente constatare come da sempre la comunità e tantissimi marignanesi si siano impegnati per la festa e continuino anche oggi a farlo. Aspettiamo dunque tutta la cittadinanza a festeggiare ancora una volta con noi!”