San Giovanni. Il Comune restaura la sagrestia di Santa Lucia

Una comunità per la Chiesa: san Giovanni stanzia 250.000 € per il consolidamento della sagrestia di Santa Lucia
Un fine anno importante per la Chiesa dei marignanesi, Santa Lucia.
San Giovanni ha infatti una chiesa di proprietà comunale, la Chiesa della Beata Vergine delle Grazie, detta di Santa Lucia, che insiste su Piazza Silvagni. Si tratta di una chiesa cui la comunità marignanese è molto affezionata e che è tenuta aperta e custodita da un gruppo di volontari.
La chiesa, sorta in origine su un percorso oggetto di pellegrinaggio, è stata completamente restaurata nel 1786 grazie ad un lascito testamentario di Giulio Antonio Silvagni ed altri marignanesi e da sempre molto cara alla comunità.
Al suo interno sono conservati il lacerto di un affresco ritenuto miracoloso e dedicato alla Beata Vergine delle Grazie ed un pregiato organo dei fratelli Ricci da Verucchio.
L’ultimo restauro del 2003 ha visto il completo restauro della chiesa, ma non della sagrestia, che risulta da allora coperta da un telo di protezione.
“Finalmente, tra alcuni mesi, potranno partire i restauri della sagrestia per restituire anche questi spazi alla comunità”.
L’annuncio ufficiale ai cittadini è stato dato dal Sindaco e dalla Giunta in occasione dell’incontro del 10 dicembre, pensato quale anteprima dell’Antica Fiera di Santa Lucia.
Si è trattato di un incontro sulla storia di San Giovanni, Santa Lucia e sulle tradizioni dell’antica fiera. L’incontro si è svolto presso la chiesa e al termine sono stati annunciati gli imminenti lavori.
E’ previsto infatti per il 2022 un intervento di recupero con adeguamento sismico della sagrestia, costituita su due livelli ciascuno con tre vani.
L’intervento riguarderà il rinforzo delle pareti e del solaio, così che gli spazi possano accogliere i materiali della chiesa fino ad ora non esponibili (come i paramenti sacri) e un costituendo museo di arte e musica sacra.
Questo intervento sarà possibile sia grazie allo stanziamento del Comune, che all’Art Bonus.
In occasione dell’Antica Fiera di Santa Lucia 2017 era stata annunciata, infatti, da parte dell’Amministrazione comunale, la possibilità di accedere all’Art Bonus sostenendo il restauro della sagrestia.
Romagna Acque, molto sensibile per i luoghi e la storia del territorio, ha deciso di sposare questo progetto offrendo un contributo di € 30.000,00 (Art Bonus) ufficializzato alcune settimane fa con un’apposita convenzione.
“Siamo felici di poter annunciare ai marignanesi questa bella notizia: la chiesa di Santa Lucia è nel cuore di tutti e poter tornare nuovamente a vedere la struttura nel suo complesso, e contemporaneamente mettere a disposizione della comunità nuovi spazi è per noi un grande segno e dimostrazione dell’importanza che riveste questo luogo per la tradizione che rappresenta. Un grande ringraziamento a Romagna Acque per esserci a fianco in questo desiderio che restituirà completamente ai cittadini la chiesa permettendo di promuovere attività culturali e musicali con ancora maggiori opportunità”.