San Giovanni. In un anno 1.163 multe, la metà per la velocità

UN ANNO DI POLIZIA LOCALE
Anche per gli Agenti della Polizia Locale del Comune di San Giovanni in Marignano, il 2020 è stato un anno prevalentemente caratterizzato dalla gestione dell’emergenza sanitaria, che ha assorbito più di 2500 ore di servizio per la tutela della popolazione.
Nei mesi di marzo, aprile, maggio, giugno e dicembre, la normale attività del corpo di Polizia è stata infatti pressoché assorbita dalla gestione dell’emergenza sanitaria Covid-19.
L’attività di controllo nello specifico è stata eseguita seguendo le indicazioni ricevute dalla Prefettura, attraverso una programmazione provinciale che ha attribuito il carattere giuridico di Ordine Pubblico ai controlli eseguiti sul territorio.
In questi mesi, le pattuglie impiegate nell’attività di ordine pubblico, (due agenti per turno) sono state distribuite con orario continuato dalle ore 7 alle ore 19, per un totale di 2.500 ore. Nel complesso, sono state controllate ed identificate 420 persone, delle quali 13 sanzionate per il mancato rispetto della normativa nazionale anti contagio.
Per quanto riguarda la sicurezza stradale, ammontano a 1583 i veicoli controllati, con una percorrenza ai fini della vigilanza delle strade locali di 23.029 km. Positivo il costante trend in diminuzione degli incidenti stradali, 26 quelli verificatisi nell’anno appena concluso (con 19 feriti), a fronte dei 42 sinistri rilevati nel 2019 con 23 feriti. Confermato invece l’azzeramento dei sinistri mortali.
Le contestazioni elevate per infrazioni al CdS ammontano a 1.163, di cui 675 verbali e 488 preavvisi. La maggior parte delle quali (564) per infrazione dei limiti di velocità. Seguono poi i preavvisi legati alla sosta con 378 violazioni accertate.
Forte attenzione è stata dedicata anche all’implementazione tecnologica con l’inaugurazione, nel novembre 2020, del sistema di Videosorveglianza, che si compone di 30 telecamere dislocate su 22 siti di cui 15 adibite al sistema Targa System per monitorare tutte le principali strade di accesso al territorio comunale e tablet in dotazione agli agenti di Polizia per accertare in tempo reale la presenza di veicoli oggetto di segnalazione, non assicurati o non revisionati.
Molte attività, inoltre, sono state dedicate alla tutela dell’ambiente: grazie ai controlli di polizia ambientale, è stato possibile accertare 61 violazioni per abbandono o conferimento scorretto di rifiuti, 11 per violazione del regolamento d’igiene, 34 relativi al conferimento dei rifiuti.
In rilievo nel 2020 anche l’Attività investigativa di polizia giudiziaria con 27 notizie di reato trasmesse alla Procura della Repubblica di Rimini di cui 18 di iniziativa e 9 delegate. Si sono effettuati accertamenti riguardanti: abusi edilizi, guide in stato di ebrezza, furto aggravato, lesioni e omissioni di soccorso.
Infine per quanto alle dotazioni del corpo appena inaugurata una nuova autovettura Dacia Duster gpl con allestimento da ufficio mobile.
“Dal quadro complessivo dell’attività della Polizia Locale si evince la grandissima dedizione che il nostro comando dedica alla tutela e alla sicurezza della comunità. Nell’anno appena concluso abbiamo puntato sulla tecnologia come alleata nel lavoro quotidiano, con l’introduzione del sistema di Videosorveglianza e Targa System, ma anche sull’efficienza, con l’acquisto di un nuovo veicolo, cercando di coniugare economicità a funzionalità. Ora continueremo a prestare la massima attenzione per assicurare sicurezza e tranquillità ai cittadini marignanesi. Doveroso esprimere i nostri più sentiti ringraziamenti, per il quotidiano lavoro svolto, al nostro Comandante Claudio Battazza e a tutti gli Agenti, quest’anno messi a dura prova dallo straordinario evento dell’emergenza sanitaria”, è il concorde commento del Sindaco Daniele Morelli e dell’Assessore Nicola Gabellini.