San Giovanni. Nuovi insediamenti commerciali: la Confersercenti chiede chiarimenti sulle posizioni di San Giovanni e Misano

“Visto che ormai ogni giorno emerge qualcosa di nuovo, riteniamo necessario un incontro con la Provincia per avere finalmente il quadro generale di tutte le pianificazioni di nuovi insediamenti commerciali sul territorio. E mi auguro che a queste previsioni venga data una sforbiciata”. Fabrizio Vagnini, presidente provinciale di Confesercenti Rimini, chiede un confronto urgente fra Provincia di Rimini e categorie economiche sui nuovi poli commerciali, ribadendo il no dell’associazione agli insediamenti pianificati a San Giovanni in Marignano e Misano.

Proprio sulla realizzazione di quest’ultimo centro commerciale, giovedì scorso Vagnini insieme al direttore di Confesercenti Rimini, Mirco Pari, e al presidente di Confesercenti Misano, Antonio Gaia, ha incontrato il sindaco Stefano Giannini. “Ringraziamo il sindaco per la disponibilità data all’incontro, ma ribadiamo che il polo commerciale non deve andare avanti. Non sono sufficienti a giustificarlo le opere pubbliche che verrebbero realizzate contestualmente: l’intervento avrebbe un costo sociale che ricadrebbe interamente sulle piccole attività e questo non è accettabile”.

Vagnini auspica perciò che dall’incontro che verrà richiesto con la Provincia si possa ottenere una visione globale delle aree commerciali pianificate sul territorio riminese, per poi procedere a una revisione complessiva. “Lo scenario economico è cambiato. E’ necessario riprendere lo studio delle previsioni fatte ormai da anni e riprogrammare gli eventuali insediamenti. Non vorremmo che dopo San Giovanni e Misano saltasse fuori un ulteriore polo commerciale a Bellaria o altrove”.