San Giovanni. Stato di sicurezza del comune marignanese: questionario

Un migliaio di questionari sono stati distribuiti ai cittadini al fine di fotografare lo stato di sicurezza del comune marignanese
L’amministrazione Morelli unitamente ai propri cittadini intende elaborare le azioni più efficaci da mettere in campo per aumentare la sicurezza del proprio territorio.

L’Amministrazione Morelli ha iniziato da alcuni giorni la distribuzione di questionari in tema di pubblica sicurezza da sottoporre all’attenzione dei propri cittadini. Attraverso i dati raccolti si metteranno in campo azioni mirate e finalizzate a potenziare la sicurezza dei marignanesi. In una lettera aperta a tutta la città il Sindaco Daniele Morelli e l’assessore Nicola Gabellini chiedono collaborazione:
< Rivaluteremo delle priorità in tema di sicurezza legate ai compiti della Polizia Municipale – spiegano il Sindaco e l’Assessore – la quale avrà come obiettivo il controllo del territorio e vorremmo creare altresì un ponte diretto con la cittadinanza affinché quest’ultima sia insieme a noi attore e garante della sicurezza. Sarà fondamentale – continua l’amministrazione comunale – avere un’esatta fotografia della nostra realtà e la compilazione del questionario sarà fondamentale per capire quali azioni intraprendere>.

Il questionario è stato distribuito attraverso l’istituto comprensivo marignanese, la Pro Loco ed anche l’ufficio comunale addetto alle relazioni con il pubblico. Attraverso questo strumento il Comune si potrà avvalere di dati fondamentali per poter realizzare le azioni concretamente più efficaci per potenziare la sicurezza sul territorio: tra le azioni proposte e messe al vaglio dei marignanesi anche la realizzazione di un impianto di video sorveglianza nelle zone strategiche del paese. Ieri Sindaco ed Assessore hanno partecipato al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dalla Prefettura di Rimini dove si sono valutate anche le iniziative progettuali in tema di sicurezza dell’Amministrazione marignanese, la quale ringrazia per la collaborazione dimostrata la Prefettura e tutte le forze dell’ordine.