San Marino. Cittadinanza sammarinese per salvare il piccolo Charlie Gard? La palla passa a Renzi

Con una lettera al Segretario di Stato per gli Affari esteri, Nicola Renzi, l’Associazione Giuristi per la Vita chiede al governo del Titano una soluzione tecnico-politica per salvare la vita a Charlie Gard – al quale fra poco verrà staccata la spina – offrendogli un visto, “ovvero una prospettiva in via straordinaria, per conferire al piccolo Charlie cittadinanza, ovvero ospitalità, ovvero asilo politico nel vostro Paese”.
“Siete la terra della libertà, la più antica e nobile terra della libertà. In questi giorni anche il Santo Padre – che anche noi abbiamo sollecitato – ha fatto sentire la sua voce e, proprio oggi, anche il presidente americano Trump è intervenuto offrendo la propria disponibilità a Charlie.
Domandiamo quanto sopra affinché il termine libertà non rimanga uno slogan generico od iscritto in un epitaffio, ma nella fattispecie venga accostato alla libertà e al sacrosanto diritto naturale dei genitori di Charlie di continuare a sperare e vedere crescere il proprio bambino vivo e vegeto. Questo al di sopra di ogni pericolosa deriva che, secondo le pieghe odierne, ricorda in modo preoccupante certi regimi totalitari di epoca fascista”.