Scontro Ue-Cina su origine coronavirus

(ANSA) – BRUXELLES, 7 MAG – Scontro tra Ue e Cina
sull’origine del coronavirus. Lo scrive il Financial Times riferendo che “l’Ue ha accusato la Cina di censurare un articolo
co-firmato dal suo ambasciatore a Pechino e pubblicato sul China
Daily”, voce del Pcc, “rimuovendo un riferimento allo scoppio
del coronavirus in Cina”. “È deplorevole vedere che la frase
sulla diffusione del virus è stata modificata”, ha detto Nicolas
Chapuis, ambasciatore europeo a Pechino. La parte dell’articolo
rimossa indicava che “il coronavirus è originato in Cina e poi
si è diffuso nel resto del mondo”.L’Ft scrive che “l’editoriale,
che è stato pubblicato mercoledì sul China Daily, è stato
cofirmato dagli ambasciatori in Cina degli Stati membri
dell’Ue”. Il Financial Times sottolinea che “la censura è
l’ultimo esempio degli sforzi di Pechino per far fronte a chi
l’accusa di avere gestito male i primi giorni della pandemia,
che si ritiene abbia avuto inizio nella città cinese di Wuhan
alla fine del 2019”.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte