Sorteggio Champions: Lazio e Atalanta, rischio Bayern e Real

A mezzogiorno lunedi a Nyon l’appuntamento con i sorteggi degli ottavi di finale della Champions League. Tre le squadre italiane molto interessate all’urna svizzera: una che il suo girone lo ha vinto, la Juventus, e due che sono passate come seconde, ovvero Lazio e Atalanta, in quest’ultimo caso vincendo in casa di ‘mostri’ sacri come Liverpool e Ajax.
    La formula del sorteggio degli ottavi è quella delle ultime stagioni, ovvero che le vincitrici dei gruppi saranno teste di serie, mentre le seconde saranno nell’urna 2. I ‘paletti’ saranno che non possono affrontarsi squadre che già si sono trovate di fronte nella fase a gironi e quelle di uno stesso paese. Queste due indicazioni non varranno più dai quarti di finale, ma per gli ottavi sì.
    Ed ecco allora che balza subito all’occhio come per sua maestà il Real Madrid, 13 grandi Coppe in bacheca, la rosa delle possibili avversarie sia ristretta a sole quattro squadre: Lipsia, Porto, Atalanta e Lazio. Quindi sia per Gian Piero Gasperini che per Simone Inzaghi è concreto il rischio di ritrovarsi di fronte le ‘merengues’ di Zinedine Zidane. Nel caso dell’Atalanta sarebbe una sfida inedita, mentre tra Lazio e Real ci sono già state quattro sfide, con 2 vittorie degli spagnoli, due pareggi e nessun successo biancoceleste.
    Lazio e Atalanta rischiano anche di trovare il Paris SG vicecampione d’Europa in carica, e per la Dea sarebbe la chance di una possibile rivincita del match, in gara secca, della scorsa stagione che il team bergamasco non avrebbe meritato di perdere.
    Altro possibile rivale da far tremare i polsi è il Manchester City di Pep Guardiola, mentre l’altra supersquadra inglese, il Liverpool, può essere abbinata solo con la Lazio: anche questa eventuale doppia sfida sarebbe un inedito, e per i Reds, che in passato tante volte hanno fatto piangere la Roma, sarebbe l’occasione di dare un dispiacere anche all’altra squadra della capitale.
    E’ poi interessante notare come la squadra campione in carica, quel Bayern Monaco che è anche la favorita dell’edizione in corso, possa essere sorteggiata solo con cinque delle otto squadre dell’urna 2. Oltre alle solite Lazio e Atalanta, ci sono Porto, Siviglia e, soprattutto Barcellona. Sì, proprio quel Barça che il 14 agosto scorso venne travolto dalle otto reti segnate dai bavaresi nella sfida secca di Lisbona che segnò forse la fine dell’epopea blaugrana. Ora il confronto potrebbe riproporsi in anticipo, già agli ottavi, ma è difficile dire se per Messi e compagni possa essere l’occasione di una clamorosa rivincita.
    E la Juventus? Ha cinque possibili rivali: quattro alla portata, ovvero Borussia Moenchengladbach, Siviglia, Porto e Lipsia, e uno decisamente più ostico come l’Atletico Madrid, che sebbene abbia perso proprio ieri il derby spagnolo della capitale, rimane un osso molto duro per chiunque. E sarebbe anche curioso vedere impegnato contro la Juve quel Luis Suarez lungamente inseguito dai bianconeri in estate, con la coda di polemiche, e anche inchieste giudiziarie, che ne sono seguite per l’esame ‘farsa’ di italiano.
    Sempre lunedì, questa volta alle ore 13, ci saranno anche i sorteggi dei sedicesimi di finale dell’Europa League, che riguarderanno le 12 vincitrici dei gruppi e le 12 seconde, più otto squadre provenienti dalla Champions, dopo essere arrivate terze nei rispettivi gironi. Fra le teste di serie ci saranno le tre italiane Milan, Napoli e Roma, per le quali i pericoli maggiori verranno da un possibile accoppiamento con Benfica e Real Sociedad, top team fra quelli della seconda urna. Ma attenzione anche alla Stella Rossa di Dejan Stankovic e a quel Salisburgo che è sempre un avversario fastidioso. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte