Spread Btp Bund poco mosso a 150 punti

Lo spread tra Btp e Bund è poco mosso in avvio di giornata a 150 punti base in linea alla chiusura di ieri (151 punti). Il rendimento del titolo decennale italiano è allo 0,95%. La Borsa di Milano apre in rialzo. Il primo indice Ftse Mib guadagna lo 0,59% a 19.341 punti.

Le Borse europee tentano il rimbalzo dopo la performance negativa della vigilia. Gli investitori guardano all’andamento dell’economia globale ed alla stagione delle trimestrali che appare deludende a causa degli effetti del Covid-19 Aprono in rialzo Parigi (+0,27%),Londra (+0,24%), Francoforte (+0,19%) e Madrid (+0,41%).

La Borsa di Tokyo conclude l’ultima seduta della settimana in sostenuto calo, quando aumentano le incertezze sull’economia globale, con la continua ascesa dei casi di coronavirus, la contrazione del Pil Usa e quello tedesco, e la fin qui deludente stagione delle trimestrali. Il Nikkei si assesta ai minimi da metà giugno, cedendo il 2,82%, a quota 21.710, con una perdita di 629 punti. Sul fronte valutario lo yen si deprezza sul dollaro a 104,30, mentre è stabile poco sotto a 124 sull’euro.

Le Borse asiatiche chiudono contrastate con Tokyo in forte calo e la Cina in positivo. Sui listini pesano le incertezze sull’andamento dell’economia globale ed il rischio di una nuova ondata di contagi da Covid-19. E sullo sfondo la stagione delle trimestrali che risente delle misure di contrasto all’emergenza sanitaria. Il Nikkei si assesta ai minimi da metà giugno, cedendo il 2,82%. Sul fronte valutario lo yen si deprezza sul dollaro a 104,30, mentre è stabile poco sotto a 124 sull’euro. In terreno positivo Shanghai (+0,57%), Shenzhen (+1,2%), Hong Kong (-0,01%). In calo Mumbai (-0,16%) e Seul (-0,78%). Sul fronte macroeconomico in arrivo i dati sul Pil dell’Italia, Spagna e dell’Eurozona. Prevista anche l’inflazione e le vendite al dettaglio italiani. Dagli Stati Uniti l’indice di fiducia dei consumatori, l’inflazione e il costo del lavoro.


Fonte originale: Leggi ora la fonte