Stalking: un arresto e un divieto avvicinamento in Calabria

(ANSA) – CATANZARO, 29 NOV – La Polizia di Stato ha eseguito
nel quartiere Lido di Catanzaro un arresto ed un divieto di
avvicinamento nei confronti di due uomini accusati di stalking.
    I due provvedimenti sono stati emessi dal Gip del capoluogo
calabrese su richiesta della Procura della Repubblica.
    L’arresto riguarda un 37enne, residente in provincia di Napoli,
per il quale é stata disposta la detenzione ai domiciliari, che
é accusato, oltre che di stalking, di lesioni personali
aggravate ai danni di una donna con la quale aveva una
relazione. L’uomo é stato denunciato dall’ex compagna, che ha
riferito delle aggressioni da parte dell’uomo con calci, pugni e
schiaffi, dei suoi insulti e denigrazioni e dei suoi
comportamenti finalizzati ad impedirle di uscire o di fare
sport, come lei avrebbe voluto.
    Il divieto di avvicinamento é stato disposto nei confronti di un
33enne al quale vengono contestati i reati di atti persecutori e
violazione degli obblighi di assistenza familiare ai danni
dell’ex moglie, che aveva denunciato l’uomo riferendo di
violenze e soprusi, umiliazioni, violenze psicologiche e
fisiche, pedinamenti e messaggi minacciosi. Un comportamento,
riferiscono gli investigatori, che ha condizionato ogni aspetto
della vita della vittima, con ripercussioni anche sulle sue
condizioni di salute.
    I due provvedimenti emessi dall’autorità giudiziaria sono stati
eseguiti dal personale del Commissariato di Catanzaro Lido.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte