Strenne Ragazzi, da Babbo Natale a Guarda! di Augias

ROMA – Sarà un Natale diverso quello della pandemia, ma non mancherà Babbo Natale. Anzi, è proprio lui il grande protagonista di tante storie vecchie e nuove per i più piccoli, ma che piacciono anche ai grandi, arrivate in libreria. A cominciare dalla famosa ‘Filastrocca del Natale’ di Gianni Rodari, tratta dalla raccolta ‘Filastrocche per tutto l’anno’, che è diventata un albo, pubblicato da Emme Edizioni, con protagonista Babbo Natale, illustrato da Valeria Petrone. E’ quella che dice: “Viva la Scienza se ci dà/un poco più di felicità!” e si chiude con: “Bella è la pace, chiara la via,/dite la vostra che ho detto la mia”. Matt Haig in ‘Io e Babbo Natale’ (Salani) ci porta invece nel villaggio degli elfi e nel mondo di Babbo Natale e di Mamma Natale che hanno adottato una ragazzina, Amelia. Sarà lei a lanciarsi in una pericolosa avventura tra slitte volanti, renne bizzose e gatti pasticcioni per salvare il Natale che il maligno Babbo Vodol vuole distruggere. ‘Babbo Natale fa gli straordinari’ (Rizzoli) invece nel libro di Michele D’Ignazio, con le illustrazioni di Sergio Olivotti, in cui troviamo Neve, una bambina che ha espresso un desiderio molto speciale.

E tra gli esordi spicca quello di Alessandro Cattelan nella narrativa per bambini con ‘Emma libera tutti!’ (Gallucci), con i disegni di Chiara Nocentini, una favola per bambini che ruota intorno alla scomparsa di Babbo Natale, scritta dal conduttore (uscente) di X Factor con la complicità della figlia maggiore Nina, 8 anni, che la ha ispirata. Sotto l’albero e in attesa della vigilia sono tante le Strenne preziose per bambini e ragazzi: dalla più classica delle storie natalizie come il ‘Canto di Natale’ (Einaudi Ragazzi) di Charles Dickens, nella nuova traduzione di Pierdomenico Baccalario con le colorate illustrazioni di Mayumi Oono, al grande ritorno di J.K. Rowling, con l’Ickabog (Salani), una fiaba sul potere dell’amicizia e della speranza, incompiuta per oltre un decennio, che sarebbe rimasta in soffitta se non fosse arrivato il Covid-19, illustrata con i disegni colorati, diversi in ogni paese, dei bambini vincitori del torneo lanciato dalla scrittrice durante l’emergenza sanitaria.

Tra i grandi e imperdibili ritorni anche quello di Elisabetta Gnone con ‘Fairy Oak. La storia perduta’ (Salani) che a 15 anni dall’uscita della saga fenomeno editoriale ci riporta nel mondo dei magici e non magici, “buon rifugio” nella pandemia. Aiuta i bambini ad affrontare l’emergenza senza paura, a capire che c’è sempre qualcosa che si può fare e che gli arcobaleni viaggiano molto, molto lontano, ‘Il Dottor Li e il virus con in testa una corona’ (Feltrinelli) di Francesca Cavallo, co-autrice del bestseller ‘Storie della buonanotte per bambine ribelli’, con 14 illustrazioni di Claudia Flandoli. Sono tornate anche le Bambine ribelli e per la prima volta a fare da filo conduttore alle Storie della Buonanotte (Mondadori) c’è un tema: “100 donne migranti che hanno cambiato il mondo”, terzo volume della serie firmato solo da Elena Favilli. Imperdibile ‘Guarda!’ (Feltrinelli) di Corrado Augias, con Francesco Frisari e Micol Suber, che racconta la realtà attraverso gli occhi degli artisti, dall’Homo Sapiens a Banksy, in una nuova operazione culturale rivolta a bambini e ragazzi con 100 storie di artisti, 100 sguardi diversi sul mondo. E all’arte è dedicata anche ‘I Misteri di Mercurio’ di Emons, la nuova serie di libri per ragazzi dai dieci anni con protagonisti Nina, Lorenzo e Jamal che grazie alla magia di Mercurio, un vecchio misterioso che si trasforma in Merlo ed esce dalle opere d’arte, viaggiano nelle città storiche del Rinascimento. Ogni libro è dedicato a un artista da Giorgione a Michelangelo.

Per chi ha amato ‘La storia infinita’ e Michael Ende, morto nel 1995, ecco il romanzo inedito ‘Rodrigo Gambarozza e Scricciolo il suo scudiero’ (Dea), una favola sul coraggio di affrontare le difficoltà e afferrare i propri sogni, illustrata in 4 colori, completata da Wieland Freund. E c’è anche ‘Il pupazzo di neve’ (Rizzoli) di Michael Morpurgo che si ispira alla storia originale di Raymond Briggs, mentre Ernesto Ferrero ricostruisce la giovinezza di Bonaparte ne ‘Il giovane Napoleone’ (Gallucci) in cui immagina che, confinato nell’esilio di Sant’Elena, l’imperatore racconti alla piccola Betsy la propria infanzia. E c’è anche il nuovo libro ‘Mustang’ (Il Castoro), un’avventura a cavallo fra le piantagioni del Texas e verso orizzonti sconfinati alla ricerca della propria liberta?, della vincitrice del Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2020, categoria +11, Marta Palazzesi. In compagnia di Geronimo Stilton si aspetta il Natale con ‘Le più belle storie sotto la neve’ (Piemme), mentre in ‘Buon Natale, Orso!’ (Nord Sud Edizioni) di Bonny Becker i più piccoli troveranno Orso e Topolino insieme alla vigilia di Natale insieme, ma a Orso non piacciono i regali, solo i sottaceti! Riuscirà Topolino a fargli cambiare idea? Per i bambini, dai 7 anni, che amano la scienza c’è ‘Amici preistorici’ (Editoriale Scienza), un libro pop-up che porterà i lettori faccia a faccia con straordinari animali preistorici, compresi il gigantesco Titanoboa, la tigre dai denti a sciabola e il più grosso canide mai esistito.

Tra le nuove collane da segnalare ‘SerenaMente’ di Giunti con albi illustrati che hanno per protagonisti simpatici animali antropomorfi. I primi due titoli sono ‘Tutto è difficile prima di diventare facile’ e ‘La paura che diventa coraggio’ di Luca Mazzucchelli e Giulia Telli. Ogni albo illustrato seleziona un’idea che la ricerca scientifica indica come utile a crescere bambini sereni.


Fonte originale: Leggi ora la fonte