Stupro alla Stazione di Cattolica. Sarà sentita dal giudice la 19enne africana sulla presunta violenza

Ci sarebbero delle contraddizioni sul racconto della vittima del presunto stupro dell’agosto 2017 alla Stazione di Cattolica, una diciannovenne di origini africani. E proprio per questo motivo il giudice presso il Tribunale di Rimini ha richiesto la sua testimonianza da contrapporre a quella del trentenne nigeriano Jeffery Oni Oboh, rifugiato politico in Italia, presunto autore dello stupro che tuttavia si dichiara innocente. Secondo il nigeriano la 19enne era consenziente.