TAVULLIA. CONCESSIONE BUONI SPESA ACQUISTO GENERI ALIMENTARI DI PRIMA NECESSITA’

 

Emergenza sanitaria COVID-19 -Misure urgenti di solidarietà alimentare – DL 154/2020 – Ristori ter.

Si rende noto che la Giunta Comunale con proprio atto n. 121/2020 e successiva Determinazione del Responsabile n.486/2020 ha recepito il D.L. N.154/2020, che prevede risorse per la concessione di buoni spesa per acquisto di generi alimentari e di prima necessità.

Questa Amministrazione Comunale ha stabilito che possono accedere al beneficio i nuclei familiari (risultanti all’anagrafe) residenti nel Comune di Tavullia che abbiano avuto un REDDITO NETTO complessivo, di fatto e concretamente percepito,riferito a tutti i componenti residenti nella famiglia anagrafica nel mese di NOVEMBRE 2020 a qualunque titolo (stipendio, ammortizzatori sociali, ristori ad autonomi e professionisti, reddito/pensione di cittadinanza, pensione, reddito da lavoro autonomo etc.) inferiore o uguale a:

1) per nuclei composti da un solo componente:

  1. Euro 600,00 per percettori di pensione di anzianità
  2. Euro 1.000,00 per percettori di altro tipo di reddito;

2) per nuclei composti da due componenti:

  1.    a) Euro 1.100,00 per percettori entrambi di pensione di anzianità
  2.        b) Euro 1.500,00 per percettori di altro tipo di reddito;

3) per nuclei composti d 3 o più componenti

  1. Euro 2.000,00 con ogni genere di reddito;

e un PATRIMONIO MOBILIARE (c/c postale o bancario, depositi, fondi, etc..) inferiore a euro 10.000,00 alla data del 30 novembre 2020.

Per i lavoratori autonomi si considera il reddito di fatto percepito/stimato. Per REDDITO NETTO si intende: tutti i redditi ricevuti dai componenti della famiglia a qualunque titolo (stipendio, ammortizzatori sociali, ristori ad autonomi e professionisti, reddito/pensione di cittadinanza, pensione, reddito da lavoro autonomo etc.), escluse le entrate a carattere straordinario una tantum quali rimborsi IRPEF o bonus ristrutturazioni.

Il valore dei buoni spesa e per generi di prima necessità da assegnare al singolo nucleo è commisurato alla composizione quantitativa del nucleo familiare come segue:

 NUMERO COMPONENTI NUCLEO FAMILIARE

Numero componenti nucleo familiare Importo voucher Numero voucher
1 componente € 120,00 6
2 componenti € 180,00 9
3 componenti € 240,00 12
4 componenti € 300,00 15
5 componenti € 340,00 17

Verranno stilate delle graduatorie in ordine crescente di reddito netto, una per i nuclei con un componente, una per i nuclei con due componenti e una con tre o più componenti, con priorità ai nuclei non beneficiari di altre forme di sostegno pubblico(Reddito/Pensione di Cittadinanza, REI, Naspi, CIG, ristori ad autonomi e professionisti, tirocini e similari o altre forme di sostegno pubblici continuativi) e i buoni spesa verranno distribuiti con precedenza ai numeri uno di ogni graduatoria e a seguire ai numeri successivi sempre di ogni graduatoria stilata, fino ad esaurimento delle risorse.

Le domande dovranno essere presentate sul modello di autocertificazione allegato – disponibile sul sito istituzionale: www.comuneditavullia.it e sulla app “Mytavullia” – compilato in ogni sua parte pena l’esclusione, corredate da documento di identità del firmatario in corso di validità, entro e non oltre:

LE ORE 13,00 DEL GIORNO 15 DICEMBRE 2020

ESCLUSIVAMENTE

VIA MAIL ALL’INDIRIZZO: protocollo@comuneditavullia.it

VIA FAX: 0721 477931

SOLO PERINFORMAZIONI è possibile rivolgersi ai seguenti numeri: 0721/ 477902 – 04 – 05.

Saranno successivamente comunicate, attraverso il sito istituzionale www.comuneditavullia.it e la app “Mytavullia”, le modalità di consegna dei buoni spesa.

N.B. Ad avvenuta concessione del beneficio, l’Amministrazione Comunale svolgerà controlli a campione per verificare la veridicità delle dichiarazioni e, in caso di mancata consegna dell’eventuale documentazione richiesta o in caso di dichiarazioni non veritiere, si procederà alla revoca/restituzione dei buoni nonché all’applicazione della fattispecie previste dall’art.76 del D.P.R. n.445/2000. I controlli potranno essere effettuati anche su dichiarazioni destanti ragionevoli dubbi.

Lascia un commento