Tokyo 2020: organizzatori, confermate tutte le sedi di gara

(ANSA-AFP) – ROMA, 17 LUG – Tutti i siti che erano previsti
per ospitare gare ed eventi delle Olimpiadi di Tokyo 2020,
rinviate all’estate del 2021 a causa della pandemia di
coronavirus, sono stati confermati, eliminando così un
significativo ostacolo logistico alla disputa dei Giochi. Gli
organizzatori giapponesi, spiegando di aver risolto tutti gli
eventuali problemi di sovrapposizione, hanno annunciato che il
programma degli eventi sarà molto simile a quello previsto per
il 2020, con poche eccezioni. Restano invece ancora da risolvere
i problemi relativi all’impatto economico del rinvio, non del
tutto quantificati.
    Tokyo 2020 dovrà in particolare compensare le società che in
precedenza avevano prenotato per il 2021 i numerosi siti
previsti per le Olimpiadi. Gli organizzatori stanno ancora
cercando di identificare i modi per ridurre i costi e le
cerimonie di apertura e chiusura sono incluse in questa
riflessione. I rimborsi per i biglietti per gli spettatori che
non possono partecipare all’evento inizieranno dopo questo
autunno, hanno detto gli organizzatori. (ANSA-AFP).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte