Un Morricone inedito a Ravenna Festival

(ANSA) – RAVENNA, 08 LUG – La musica inedita di Ennio
Morricone, registrata dall’Orchestra Corelli diretta da Jacopo
Rivani, accompagnerà giovedì 9 luglio alla Rocca Brancaleone,
per Ravenna Festival, ‘Ci sono giorni che non accadono mai’, un
testo di Valerio Cappelli messo in scena da Sergio Castellitto,
per la prima volta sul palco con Isabella Ferrari: è il ritorno
al teatro di Castellitto dopo 15 anni nella doppia veste di
interprete e regista, per una piece concepita durante il
lockdown. E a pochi giorni dalla scomparsa del compositore, due
volte premio Oscar, l’evento diventa anche un omaggio del
Festival all’artista che aveva già ricevuto, nel 2004, il premio
della manifestazione, “segno di amicizia e profonda
ammirazione”.
    “Ennio mi conosceva da quando ero adolescente – racconta
Cappelli in merito alla musica originale e inedita firmata da
Morricone – All’epoca era nel Comitato direttivo
dell’Istituzione Universitaria dei Concerti, un’associazione
musicale romana dove io facevo il voltapagine dei pianisti. Ho
cominciato dopo poco a scrivere i miei primi articoli per il
Corriere ed Ennio è stata una delle prime persone che ho
intervistato. Ha scritto un pezzo straordinario, ci sono la sua
epicità e la sua malinconia; sembra un abito su misura per il
clima del testo, è a spirale, ha un passo circolare che
accompagna in maniera naturale il respiro di due anime corrose
dalla solitudine. Mi ha scritto una bellissima dedica: la
conservo come una reliquia”.
    ‘Ci sono giorni che non accadono mai’ si occupa di uno dei
grandi temi del momento: gli effetti del Covid-19 sulle
relazioni umane e quindi anche la solitudine e l’impotenza dei
sentimenti nel ‘tempo sospeso’ del lockdown. Il risultato è una
storia virtuale affidata alla sensualità della parola e una
variazione sull’eterno binomio amore e morte. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte