Valconca. Carabinieri al centro profughi: scatta protesta per il cibo di cattiva qualità

Carabinieri in azione nei giorni scorsi in un centro di accoglienza della Valconca. Si sono ritrovati a dover placare gli animi di un gruppo di nigeriane che avevano cominciato a prostestare e insultare due assistenti del centro, piazzandosi davanti alla porta della cucina, impedendo loro di uscire e scaraventando a terra le vivande. Motivo? A loro dire il cibo cucinato era di cattiva qualità. Atti di intemperanza erano già stati segnalati in passato alla Prefettura.