Valconca. Picchia la compagna con la scopa e le rompe i denti con un pugno: arrestato

Emergono nuovi dettagli sul caso dell’arresto di un trentenne che prendeva a calci, pugni, sputi e persino picchiava la compagna con il manico della scopa. Vittima una giovane donna residente in Valconca. Col passare del tempo il carattere del compagno è diventato violento e la sua gelosia era diventata morbosa con cellulari fatti a pezzi, scenate e divieti. Una sera erano usciti fuori a cena, ma una volta arrivati al ristorante di Riccione dove avevano prenotato, senza una ragione lui si era alzato da tavola, trascinandola in macchina e qui le ha sferrato un pugno in faccia, frantumandole i denti. Si era fatta curare dal medico di famiglia, senza dire niente a nessuno. Dopo le botte ha cominciato a minacciare lei e i suoi figli così si è finalmente decisa a denunciarlo. I carabinieri dopo le indagini sono andati a prenderlo per trasferirlo in carcere.