Valmarecchia. Guidavano in stato d’ebbrezza: fermati un motociclista riminese di 49 anni e una ragazza di Santarcangelo di 22

 

Sono proseguiti i controlli preventivi nel weekend finalizzati anche alla sicurezza stradale ed alla prevenzione delle c.d. “stragi del sabato sera” in tutto il territorio della Compagnia Carabinieri di Novafeltria

Nello specifico settore sono stati controllati 68 mezzi, 91 persone e 10 esercizi pubblici ispezionati al fine di verificare anche il rispetto delle norme di contenimento del Covid-19, Nell’ambito di tali attività:

  • l’Aliquota Radiomobile di Novafeltria ha:
  • denunciato in stato di libertà un 49enne di Rimini perché di pomeriggio in Maiolo, mentre era alla guida della sua moto BMW650, sottoposto all’alt lungo la S.P. 107 “Palazzo Ca’ Migliore”, è risultato positivo all’accertamento con etilometro in dotazione alla pattuglia. Nello specifico al motociclista è stato accertato un tasso alcolico pari a 1,20 G/L e pertanto gli è stato deferito all’A.G. di Rimini ai sensi dell’art. 186 del Codice della Strada (guida in stato di ebrezza alcolica) con il contestuale ritiro della patente di guida;
  • sanzionato 7 soggetti per infrazioni alle norme del Codice della Strada tra i quali 3 motociclisti, in transito sulla S.S. 258 Marecchiese, in località Libiano di San Leo, sono stati contravvenzionati perché viaggiavano a velocità sostenuta creando pericolo per la circolazione stradale;
  • la Stazione Carabinieri di San Leo ha denunciato in stato di libertà una 22enne residente in Santarcangelo di Romagna. La donna, durante la notte, alla guida della sua autovettura Opel Corsa è stata controllata lungo la Marecchiese all’altezza della località Campiano di Talamello. Dal controllo è apparso subito chiaro il suo stato di ebbrezza alcolica, alito vinoso e parole pronunciate in maniera disarticolata. Sottoposta quindi ad accertamento tecnico con etilometro è emerso che aveva un tasso alcolico pari a 1,30 g/l (massimo consentito dalla legge sotto 0,50 grammi/litro). La ragazza quindi è stata deferita per “guida in stato di ebrezza” con il ritiro della patente di gui

 

L’Arma di Novafeltria continua a raccomandare il massimo senso di responsabilità durante la guida dei mezzi, soprattutto in relazione all’uso di sostanze alcooliche o stupefacenti. L’invito è quello di non mettersi assolutamente al volante, qualora via sia anche il solo dubbio, di aver ecceduto nel bere, prevedendo, soprattutto nelle uscite in comitiva, che uno dei partecipanti, non assuma alcool e si occupi di riaccompagnare a casa gli altri.

Lascia un commento