Vela: ‘L’Uomo e il Mare’ riparte dal faro di Anzio

(ANSA) – ROMA, 11 GIU – L’esigenza di cambiare rotta in un
mare agitato, la solidarietà come scelta necessaria difronte ad
una grande emergenza dove unità e coesione possono fare la
differenza. Valori da sempre nel dna di chi va per mare e sa
bene come nella tempesta nessuno si salva da solo. Per questo
motivo , dopo la pausa imposta dal coronavirus, “L’uomo e il
Mare” la rubrica di Raisport, curata e condotta, come di
consueto, da Giulio Guazzini con il montaggio di Roberto Toti,
in occasione della puntata di apertura ha voluto esordire dalla
cima di un faro, angelo custode da sempre dei naviganti,
sinonimo di sicurezza, riferimento che unisce a distanza. In
apertura il rotocalco dedicato al mare , alla vela e agli sport
nautici ha dedicato ampio spazio alla storia del faro di Anzio
perla del litorale laziale, gestito dalla Marina Militare
Italiana.
    Di seguito ampio spazio ai protagonisti della Coppa America che
da grandi sportivi, meglio di chiunque altro, sanno affrontare
le difficoltà con fatica e dignità, sempre pronti a rialzarsi
senza mollare mai. Per questo ci saranno le testimonianze degli
uomini di Luna Rossa, Max Sirena e Francesco Bruni, che in
questa pausa forzata hanno continuato a lavorare con il team. Un
finale esclusivo con le immagini webserie “Challengers for Now”
dedicate alla sfida di Luna Rossa Prada Pirelli alla 36esima America’s Cup.
    La puntata andrà in onda questa sera alle 19.55 su Raisport +HD
( canale 57 del digitale terrestre ) (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte