(VIDEO SHOCK) Infermiera picchia neonato disabile ma i genitori non possono intervenire

Figlio a casa con un’infermiera  ma quando Dyana Ko e il marito Chris si sono collegati con lo smartphone in remoto hanno visto la donna che picchiava il figlio Landon, due anni e bisognoso di cure. Persino con un bastone. Immediata la chiamata al 911 di Los Angeles per richiedere l’intervento della polizia. Il bambino ora è salvo. Il piccolo soffre della Sindrome di Rubinstein Taybi, una malattia malformativa rara a causa della quale il bambino si nutre attraverso un tubo, non parla e ha bisogno di un’assistenza perenne.